Mostra contenuti secondari Nascondi contenuti secondari

Cos'è la Psicoterapia Cognitivo-Comportamentale

Si tratta di un approccio terapeutico finalizzato a promuovere un cambiamento positivo nelle persone,per alleviare alcune forme di sofferenza emotiva e per affrontare numerosi problemi di carattere psicologico,sociale,comportamentale.

La psicoterapia cognitivo comportamentale aggiorna i propri strumenti in base agli sviluppi della ricerca accademica in aree quali l'attenzione,la  percezione,il ragionamento,il problem solving,i modelli decisionali.Si basa dunque sulla ricerca scientifica nell'ambito del pensiero,del comportamento e delle emozioni; si fonda sull'alleanza terapeutica tra paziente e terapeuta.

L'approccio si focalizza principalmente sul qui ed ora;terapeuta e paziente cercano di costruire un modello condiviso del problema e delle possibili soluzioni;da tale definizione ne scaturisce un contratto terapeutico:un impegno ad intraprendere un percorso,limitato nel tempo,e finalizzato al raggiungimento degli obiettivi prefissati.

I risultati del percorso sono monitorati e valutati,le tattiche e le strategie sono aggiornate,ed anche gli obiettivi possono evolvere nel corso della terapia.

 

Perchè si chiama cognitivo-comportamentale?

 

La psicoterapia cognitivo-comportamentale,combina 2 tipi di psicoterapia :

1-La terapia cognitiva

2-La terapia comportamentale

 

La terapia comportamentale è finalizzata ad interrompere le connessioni fra le situazioni problematiche e le reazioni abituali di una persona .Reazioni quali paura,depressione o rabbia,o comportamenti autolesionistici.Inoltre è fializzata a rilassare la mente ed il corpo, in modo che la persona si senta meglio,pensi in maniera più chiara e decisa, in maniera migliore.

La terapia cognitiva è finalizzata a far scoprire al paziente, che molti sintomi sono causati da dei modelli di pensiero disfunzionali che danno una visione distorta della vita e che ci rendono ansiosi,depressi,arrabbiati,e che ci fanno assumere dei comportamenti sbagliati o disadattivi.

La terapia cognitiva e la terapia comportamentale,integrate,costituiscono degli strumenti potenti per migliorare la qualità della vita dei pazienti.

Cosa è la WPPSI :

E' uno strumento psicodiagnostico unico nel suo genere che si utilizza per:

-Valutazione completa del funzionamento intellettivo generale (bambini dai 2 ai 7 anni)

-Identificare ritardi nello sviluppo cognitivo e possibili difficoltà di apprendimento

-Pianificare obiettivi e programmi riabilitativi (scolastici/sociali)

-Effettuare valutazioni volte ad identificare anche i soggetti dotati

-Misurare il quoziente intellettivo (Q.I.) : verbale,di performance e quello totale